LA RECENSIONE – Backbreaker (foto e video)

Con “Backbreaker” si avrà finalmente l’occasione di buttarsi nella mischia in uno scontro 11 contro 11. Il football americano, così come non si era mai visto, rende perfettamente l’idea dello sport “senza mezzi termini” nel gioco per Playstation 3 e XBox 360 realizzato dallo sviluppatore NaturalMotion.

Una delle discipline più seguite negli Stati Uniti, approda così nelle case degli appassionati che potranno cimentarsi direttamente sul campo, in movimenti assolutamente realistici, tra “aggressive movement” e “spin”, studiando le tattiche di gioco più varie, spaziando tra lanci, placcaggi multipli e mischie. Backbreaker infatti, grazie anche alla grafica brillante, è un gioco di nuova generazione, per tutti coloro che hanno voglia di vivere un’intensa esperienza di gioco che sorpassa, abbatte e domina senza mezzi termini, i giochi del passato.

Utilizzando il motore di sua esclusiva proprietà – “Euphoria Engine” -, lo staff di NaturalMotion è così in grado di proporre un rivoluzionario sistema di animazione in-game, che permetterà di non vedere mai 2 tackle uguali. Dunque ogni mossa e ogni azione sarà diversa da un’altra e ogni passaggio regalerà un nuovo brivido, affrontando ciascun match con una carica adrenalinica non indifferente. Assolutamente realistici poi gli scenari d’ambientazione: stadi di quattro anelli gremiti di tifosi agguerriti che non aspettano altro che il prossimo touch-down per esplodere in un boato frastornante.

Una sezione “tutorial” particolarmente approfondita vi insegnerà ogni movimento e tutti i trucchi, permettendo ai meno esperti di partire con il piede giusto mentre i giocatori più smaliziati potranno sperimentare strategia di gioco e mosse evasive più complesse, nelle modalità single player e multiplayer in locale e online, cooperativa e competitiva fino a 4 giocatori. Inoltre sarà possibile, con il potentissimo editor di team, disegnare la propria squadra di football da cima a fondo: con uniformi personalizzate, loghi e aree di meta su misura si potrà poi conquistare il mondo: per i veri appassionati è questa probabilmente la modalità più interessante del gioco. Naturalmente, non mancano le possibilità di cimentarsi in partite veloci come in stagioni complete, organizzando a piacimento i propri tornei.

Una nota di merito per l’inquadratura scelta dagli sviluppatori: la telecamera posta alle spalle del vostro giocatore contribuisce in maniera decisiva a farvi sentire nel vivo del gioco e l’impressione di trovarsi veramente in campo è notevole (anche se per fortuna non prenderete le stesse botte subite dal vostro giocatore!). Un punto di merito rispetto alla concorrenza. Infatti non si può ignorare che Backbreaker va a confrontarsi direttamente con la serie Madden (un po’ quello che succede nel calcio tra Pes e Fifa). Beh, noi preferiamo decisamente il nuovo prodotto dei ragazzi di NaturalMotion che, rispetto alla concorrenza, paga solo l’assenza delle licenze. Ma su giocabilità e spettacolarità non ci sono dubbi: Backbreaker merita decisamente i vostri soldi!

Backbreaker è un prodotto 505 Games distribuito da Halifax per Ps3 e Xbox 360

I VOTI

Giocabilità 8

Grafica 8

Sonoro 7

Multiplayer 8

Longevità 9

TOTALE 8

 

loop-single