img_big
News

Torino-Lione: protesta nazionale No Tav contro gli espropri in Valle

 Non solo la Valle di Susa, ma anche Torino, Roma, Reggio Emilia, Palermo, Milano e Trieste. La protesta che i No Tav hanno in mente per mercoledì 11 aprile, giorno della notifica degli espropri, o meglio dell’occupazione temporanea, dei terreni, peraltro già recintati e presidiati dalle forze dell’ordine, nell’area di cantiere di Chiomonte, avrà carattere nazionale.
Annunciati dai siti e dai portali dell’antagonismo, al grido di «fermarci è impossibile», sono già tanti gli appuntamenti riportati nei siti del movimento: a Milano il ritrovo No Tav  sarà alle 18 in piazzale Cadorna, a Roma alle 17 in piazzale Tiburtino. E così è in moltissime città della penisola. Ma il cuore della protesta sarà naturalmente la valle di Susa. L’obiettivo annunciato anche dai leader del movimento è «organizzare azioni che diano fastidio in tutta la penisola».

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo