img_big
News

“Povero” per il Fisco ma viaggia in Ferrari: imprenditore nei guai

 Sfrecciava con la sua Ferrari F131 di color rosso fiammante da Fenestrelle e Pinerolo. « A sessant’anni ho voluto prendermi una sod­disfazione», diceva agli amici. E nessuno sospettava, perché P. C., imprenditore nel settore dello smaltimento di rifiuti, aveva sempre lavorato sodo e i suoi camion facevano su e giù lungo la valle. Peccato, però, che i suoi lauti guadagni, fos­sero sconosciuti al Fisco, per­ché l’imprenditore dichiarava da anni un reddito che non superava i 4mila euro. E’ stata la guardia di finanza ad accertare la frode fiscale e all’imprenditore sono stati po­sti sotto sequestro preventivo i beni di sua proprietà, compre­si quelli aziendali e anche la tabaccheria in pieno centro di Pinerolo che l’uomo aveva acquistato tempo fa e dato in gestione alla moglie. Il calcolo dell’evasione, che peraltro ancora non è terminato, supera il milio­ne di euro, cifra che il ” ferrarista” dovrà restituire allo Stato se non vorrà vedere i suoi beni pignorati.

 

Tutti i particolari su CronacaQui in edicola il 5 aprile

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo