Cronaca

Tolosa, arrestati 19 islamici. Sarkozy: “Il nostro 11 settembre”

La polizia francese ha arrestato diciannove persone negli ambienti islamici radicali del Paese. Le manette sono scattate soprattutto a Tolosa, a pochi giorni dalla morte del terrorista Mohamed Merah, che ha ucciso sette persone in 3 attentati. L’operazione è stata coordinata dalla direzione centrale dei servizi di intelligence interni (Dcri) con l’appoggio delle unita d’élite della polizia.
Il grosso degli arresti è avvenuto a Tolosa, in particolare nel quartiere di Mirail, ma anche nella regione di Nantes, nel nord-ovest della Francia.

Dopo la sepoltura, non senza polemiche, di Merah a Tolosa, le indagini continuano su eventuali complicità nella strage. Si parla in modo sempre più insistente di un terzo uomo: il fratello di Mohammed, Abdelkader Merah, avrebbe infatti indicato la presenza di un altro complice presente al furto dello scooter utilizzato per le stragi.

E dopo l’annuncio di nuove, più dure, misure contro i presunti islamisti radicali, la Francia ha vietato l’ingresso sul territorio nazionale a quattro personalità straniere invitate al Congresso dell’Unione delle organizzazioni islamiche di Francia (UOIF), che si svolgerà a Parigi dal 6 al 9 aprile.

“Rammarico” è stato invece espresso dal governo per la presenza, inevitabile, di Tariq Ramadan, controverso intellettuale di origine egiziana, ma con passaporto svizzero, in passato propagatore di idee molto radicali.


Sarkozy: “Tolosa è il nostro 11 settembre”
Il trauma causato in Francia dalle stragi di Tolosa e Montauban è “un po’” come quello provocato dagli attentati dell’11 settembre negli Stati Uniti. Ne è convinto il presidente francese, Nicolas Sarkozy, che ha spiegato come la ferita inferta al Paese “è un po’, non voglio comparare gli orrori, ma è un po’ come lo sgomento seguito agli attentati a New York dell’11 settembre”.

Sarkozy ha poi spiegato come nelle retate di oggi siano stati sequestrati diversi fucili kalashnikov, e ha sottolineato come le operazioni come quella di questa mattina non sono tutte collegate alla strage di Tolosa ma “continueranno”.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo