img_big
Spettacolo

“Tutto Qua”, i sentimenti di Fabio Concato

Parla a cuore aperto Fabio Concato. Il cantautore milanese che ha scritto canzoni come “Domenica bestiale”, “Fiore di mag­gio”, “Guido piano” e “Rosalina”, oggi, dalle 18,30, sarà alla Fnac Le Gru per presentare “Tutto qua”, che segna il suo ritorno con un album di inediti dopo undici anni di assen­za. Ma l’appuntamento più atteso è senz’al ­tro l’intervista in diretta negli studi di Radio Veronica One a partire dalle 14,30 con l’ami­co Fabrizio Pescatori. Tra le collaborazioni di questo cd c’è Stefano Bollani, al piano in “Se non fosse per la musica”: «Quello che mi ha sorpreso di lui – racconta Concato – è una cultura musicale infinita. Quando ci siamo incontrati gli ho chiesto quali canzoni cono­sceva. Stefano mi ha risposto che le sapeva tutte. Ed era vero. È incredibile». Su Sanre­mo: «Avrei dovuto partecipare con la canzo­ne “Non smetto di aspettarti”. Non ho più saputo niente fino a poco prima della serata inaugurale del festival, quando Morandi e Mazzi mi hanno comunicato che avevano fatto alte scelte. Ancora oggi non riesco a spiegarmelo. Il metodo comunque mi ha dato molto fastidio». Nel cd c’è anche la canzone “Carlo che sorride, brano a cui Fabio Concato tiene in modo particolare: «È dedi­cata a Carlo Gargioni, un amico musicista morto tre anni fa. Anche il tema della perdita di una persona cara si può affrontare con serenità. A me è già successo anni fa con la canzone “A Gigi”, dedicata a mio padre».

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo