img_big
Sport

Berlusconi: «Ho qualche osservazione per Allegri»

In Spagna con la consapevolezza dei propri mezzi e la voglia di continuare a stupire: «Andiamo a Barcellona con l’idea di poterci giocare la qualifica­zione – ha ammesso il tecnico Massimiliano Allegri – avremo a disposizione due risultati su tre, un qualcosa di molto importante; perché in caso pareg­gio riusciremmo a passare il turno e loro saranno costretti ad attaccare. Noi, però, dobbiamo sfruttare al meglio le occasioni che avremo, perché un gol dovre­mo farlo anche noi». Il tecnico non può che essere entusiasta: «Bisogna fare i complimenti ai ragazzi; hanno fatto una partita importan­te, che ci permette di andare a Barcellona con fiducia. Abbiamo difeso molto bene, in modo ordinato, con ritmi abbastanza alti. I cambi? Avevo dei giocatori che rientravano da diversi infortuni, ho dovu­to tirarli fuori per problemi fisici. Ma tra sei giorni staranno bene e saranno della partita».
Non è proprio sulla stessa linea di pen­siero del mister il patron Silvio Berlu­sconi, che a fine gara si è recato nello spogliatoio del Barcellona per complimentarsi con gli avversari: «Apprezziamo il loro giuoco – il pensiero di Berlusconi – siamo orgogliosi di essere riusciti a mettere insieme un grande risultato, il Barcello­na non ha prevalso. Se mi è piaciuto il Milan? Mmm, ho qualche osservazione da fa­re…. Quale? Non si dice».
Una piccola vendetta se l’è presa anche Zlatan Ibrahi­movic, che contro i suoi vecchi compagni di squa­dra non è andato a segno ma ha comunque aiutato il Milan a centrare un prezioso 0-0: «Abbiamo fatto bene, con tante occasioni avute nel primo tempo – il pensiero dello svedese – lo 0-0 è un buon risulta­to per andare a Barcellona. La squadra ha già fatto bene là senza di me, vediamo cosa succede. Sono molto ottimista».
Euforia anche nelle parole di Clarence Seedorf, che gare così in carriera ne ha giocate molte: «Abbiamo fatto un’ottima gara, ritengo il risultato buono – dice l’olandese – ci basterebbe un gol al Camp Nou e avremo anche più giocatori disponibi­li. Se riusciamo a giocarcela bene abbiamo delle possibilità. Il Barcellona è la squadra più forte del mondo, ma i cicli finiscono per tutti e noi siamo in forma, abbiamo il 50% di possibilità di farcela».
In chiusura il pensiero di Adriano Galliani: «È stata una partita eccezionale per voglia, sacrificio e determinazione. Peccato aver giocato questa sfida senza il nostro organico al completo e con gente che non giocava da due mesi come Nesta. I cambi si sono consumati per giocatori che non ce la faceva­no più fisicamente, un peccato. Però merito gran­dissimo ai ragazzi, per aver resistito a questo Bar­cellona. Ora abbiamo due risultati su tre, la qualifi­cazione è ancora aperta. Lo 0-0 è il peggiore dei migliori risultati per la squadra in trasferta…».

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Sportegolando
RUBRICA
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo