img_big
News

Torino, fascicolo in procura sul corpo senza nome scoperto al cimitero

Donna, sui 70 anni, alta circa un metro e settanta, con una evidente scoliosi e il torace ricu­cito come facevano i medici legali quattro decenni fa. È l’identikit del corpo senza nome rinvenuto martedì mattina al cimitero Monumentale. Un corpo che non doveva trovarsi lì, avvolto in un telo di nylon, tra una lapide e la bara di un altro defunto. Il pm Silvia Panelli ha aperto un fascicolo per occultamento di cadavere, e il timore degli inquirenti è che il caso possa non essere isolato. Un altro scandalo esumazioni come quello svelato da un’inchiesta di Torino Cronaca nel 2004? È presto per dirlo, ma la Procura segue la vicenda con molta attenzione.
I resti dell’anziana donna sono stati trovati martedì mattina dagli operai che si occupano delle esuma­zioni nel campo I, settimo ampliamento. Come sempre, hanno tolto la lapide e cominciato a scava­re con una draga per arrivare alla bara. A circa 70 centimetri di profondità, la macabra scoperta: il cadavere di una donna in avanzato stato di decom­posizione, avvolta in un nylon trasparente e vestita con gli abiti che indossava il giorno del funerale.

 

Tutti i particolari su CronacaQui in edicola il 29 marzo

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo