img_big
News

Sepolta sulla bara di un altro: avvolta in un sacco da 30 anni

 Da almeno quindici an­ni riposava in una tomba del cimitero Monumenta­le di Torino. Ma non nella sua, visto che è stata ritrovata avvol­ta in un telo di nylon e seppellita pochi centime­tri sotto terra, come un fa­gotto di cui liberarsi in fretta, senza troppe do­mande e lontano da occhi indiscreti. E’ un vero e proprio giallo il ritrovamento effettuato ieri mattina nel campo I, settimo ampliamento. Mancavano pochi minuti alle 11 quando gli operai erano impegnati in una delle esumazioni periodi­che che in questo periodo interessano quella sezione del cimitero monumenta­le. Come sempre, hanno iniziato a scavare per arri­vare alla bara sepolta due metri sotto terra. La sorpre­sa, di fronte agli allibiti occhi dei parenti interve­nuti per il dissotterramen­to del proprio caro, li aspettava prima. A circa 70 centimetri di profondità infatti gli operai hanno tro­vato qualcosa che non ci doveva essere: il cadavere di una donna in avanzato stato di decomposizione, avvolta in un nylon traspa­rente e ancora vestita con gli abiti che indossava il giorno del funerale.

Tutti i particolari su CronacaQui in edicola il 28 marzo

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo
banners