img_big
Spettacolo

“Le Iene” perde un altro conduttore, anche Amendola dà forfait

“Non c’è nessuna ‘fuga’ di conduttori da Le Iene. Ci sono state una serie di coincidenze ed incastri, legati al fatto che abbiamo scelto attori molto richiesti e che prediligono il cinema alla tv”. Così Davide Parenti, autore storico delle Iene di Italia 1, parla all’Adnkronos degli avvicendamenti alla conduzione del programma che quest’anno hanno visto lasciare un po’ prima dell’intervallo pattuito sia Luca Argentero, che Alessandro Gassman e Claudio Amendola.
“Di tutti -chiarisce subito Parenti- sapevamo dall’inizio che avrebbero avuto altri impegni, ma sono stati tutti anticipati. Ad Argentero hanno proposito il film di Marco Risi, che lui ritiene possa essere molto importante, un pò il film della sua vita. Quindi, siccome il piano di produzione non era compatibile, ci ha lasciato prima del previsto. Allora, con molta convinzione, abbiamo chiamato Gassman, che a nostro avviso funzionnava benissimo con Brignano. E infatti così è stato”.

Ma anche Gassman ha lasciato il programma: “Sapevamo che aveva in ballo un impegno fondamentale per fine febbraio: il suo primo film da regista. Ma era in attesa di finanziamenti. E noi abbiamo pensato che per come vanno le cose in Italia mai avrebbe avuto risposte puntualissime e che magari la preparazione del film sarebbe slittata un pò. E invece -sorride- per una volta tutto è filato liscio a nostro discapito. Ci fa piacere per lui ma noi ci siamo trovati di nuovo senza una delle spalle comiche del programma”.

“A quel punto -racconta ancora Parenti- abbiamo deciso di puntare su una risorsa interna a Mediaset: Claudio Amendola, anche lui bravissimo ma anche lui impegnatissimo. Claudio ha fatto contemporaneamente per un po’ sia il film di Risi (nel cast c’è anche lui), I Cesaroni e Le Iene, finchè non ha avuto un crollo da stress da superlavoro. E il medico gli ha imposto uno stop di quattro settimane”. Ma Parenti questa volta non farà sostituzioni: “Lo aspettiamo. E in queste quattro puntate Ilary Blasi ed Enrico Brignano, che sono bravissimi, faranno la conduzione in due. Certo, speriamo che Claudio torni un pò prima del previsto. Ma sarebbe irriguardoso andare a prendere qualcun altro per sostituirlo..”.

La cosa incoraggiante in ogni caso, per il papà delle Iene, è che “per quanto la stagione sia stata movimentata gli ascolti sono eccezionali, e questo nonostante siamo stati spostati artatamente al giovedì, che è una serata difficilissima: c’è una fiction fortissima su Rai1, c’è l’Isola dei Famosi su Rai2, ci siamo noi, c’è La7 accesa, c’è un’altra rete accesa da Santoro. E noi non solo siamo soddisfatti ma siamo un programma in crescita”, conclude Parenti.

 

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo