img
Sport

Krasic: «Conte non mi vede meglio andarsene»

Milos Krasic alla maglia della Juve si è affeziona­to veramente tanto e lasciare Torino la prossima estate sarà molto dura. È stato lui stesso a confessarlo in un’intervista pubblicata dal quoti­diano serbo Vecernje Novosti: « Certo, sono mol­to triste di lasciare la Juve, nessuno sarebbe felice di lasciare un club così importante in que­ste circostanze, ma Conte non mi vede ed è meglio per tutti se me ne vado » , ha detto il giocatore al periodico di Belgrado. La situazione, però, per lui è diventata insostenibile. A poco a poco Krasic è sparito dagli schemi di gioco di Antonio Conte che gli ha concesso un’a pparizio­ne per l’ultima volta nel quarto di finale di Coppa Italia vinto 3- 0 contro la Roma lo scorso 24 gennaio.

Allora il laterale serbo giocò appena 2 minuti: «È ormai chiaro che sono fuori dai giochi alla Juven­tus, non c’è spazio per me e tutto quello che posso fare è conti­nuare a lavorare per mantenermi in forma per un nuo­vo club la prossi­ma stagione», ha aggiunto il gioca­tore che a gennaio aveva ricevuto an­che proposte da club importanti: «C’erano offerte dallo Zenit San Pietroburgo e dal Tottenham per un prestito, ma io ho preferito stare alla Juve perché pensavo che avrei avuto un’altra possibilità. Ov­viamente col senno di poi è stata una decisione sbagliata, e sarebbe andata molto meglio se fossi partito». E su Krasic hanno messo gli occhi già alcune squadre della Premier League ingle­se, come ha confermato ieri anche il suo agente, Vlado Borozan: « Devo trovare una nuova squa­dra per riguadagnarmi la chiamata per le quali­ficazioni al Mondiale 2014 » , ha concluso l’ex esterno del Cska Mosca. 

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo