img_big
News

Richieste dei rapitori respinte: nuovo ultimatum per Bosusco

 Ancora un rinvio di 24 ore per Paolo Bosusco e Claudio Colangelo, i due italiani sequestrati dai maoisti dello Stato india­no di Orissa nello scorso fine settimana. I rapitori hanno infatti esteso fino a questa sera l’ultimatum ri­volto al gover­no per negozia­re la liberazio­ne dei due ostaggi. Lo ha dichiarato uno dei mediatori designati dalla guerriglia, Dandapani Mohanty. La decisione è sta­ta presa dopo che il governo non ha mostra­to interesse all’offerta for­mulata ieri di liberare un ostaggio italiano in cam­bio della soddisfazione di alcune delle loro richie­ste presentate giorni fa. In particolare, i maoisti ieri avevano infatti pro­posto di rilasciare uno dei due italiani sequestra­ti in Orissa – non si sa se Bosusco o Colangelo – in cambio della liberazione di cinque loro militanti in carcere. L’offerta era con­tenuta in un audio messag­gio pervenuto al governo dell’Orissa in cui si precisava che il rilascio sarebbe potuto avvenire solo se la condizio­ne fosse stata esaudita. Tra le cinque persone di cui i rapitori avevano chie­sto la liberazio­ne vi era anche la moglie del leader dei maoisti della zona, Subhashree Panda.

 

Tutti i particolari su CronacaQui in edicola il 22 marzo

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo