img
Sport

Gattuso ha l’ok per tornare in campo

Seedorf e Merkel, ma soprattutto Gennaro Gattuso. Il mediano ha ottenuto, infatti, dal Coni anche l’ultima abilitazione per tornare in campo in gare ufficiali. Il via libera – per il giocatore – è giunto dopo il diniego della setti­mana scorsa. Un no legato ai valori troppo elevati di cortisone, il farmaco assunto per curare la miastenia oculare (inizialmente dia­gnosticata come paresi del nervo ottico dell’oc­chio sinistro). Il benestare del Coni c’è, la decisione finale se convocare o meno il centro­campista la prenderà oggi Allegri. Il tecnico in attesa di decidere se chiamare o meno Gattuso deve fare i conti con gli esami ai quali è stato sottoposto Abate che “hanno evidenziato – si legge in una nota ufficiale del Milan – un risentimento muscolare alla coscia destra. La prognosi è di due settimane”.
Il laterale rientrerà non prima della partita di campionato contro il Catania. La situazione non è rosea perché Abate sarà costretto a saltare le sfide di serie A contro Parma sabato, Roma (24 marzo) e Catania (31 marzo), la partita di coppa Italia a Torino contro la Juventus (20 marzo) e l’andata dei quarti di finale di Champions Lea­gue (27-28 marzo). In attesa di sapere chi sarà l’avversario Allegri pensa al Tardini. La partita è delicata e da vincere, ne hanno discusso anche ieri l’allenatore, Galliani e Braida in visita al Vismara, centro di allenamento delle giovanili del Milan. Per conquistare i tre punti il tecnico vorrebbe puntare sulla coppia di terzini compo­sta da Antonini e Mesbah. Mentre al centro della difesa i favoriti sono Bonera e Thiago Silva. A centrocampo Nocerino, Ambrosini e
Van Bommel. Aquilani dovrebbe entrare a gara. In attacco scelta “costretta” Ibrahimovic ed El Shaarawy. Alle loro spalle a fornire palloni da trasformare in gol Emanuelson.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo