img_big
News

Raffica di esplosioni a Torino: banda del bancomat semina danni e paura

Un grande boato e tutto quello che resta sono banco­mat divelti e locali devasta­ti. Episodi sempre più nu­merosi a Torino e in provin­cia, dove da qualche mese gli sportelli sono finiti nel mirino di una o più bande specializzate nell’utilizzare il gas per far saltare in aria i bancomat per poi fuggire con bottini che, a seconda dei casi, variano da zero a decine di migliaia di euro ma sempre lasciandosi alle spalle paura e danni ingenti. Gli ultimi episodi, due nella stessa notte, a Druento e An­dezeno.
PRIMA ANDEZENO
Acetilene, ossigeno e una miccia per innescare la mi­scela esplosiva. Ma questa volta, all’Intesa Sanpaolo di via Chieri 13, ad Andezeno, ai banditi è andata male: la cassa contenente le banco­note non si è aperta e loro sono dovuti fuggire a mani vuote.
L’esplosione è avvenuta in­torno alle 3,30 di ieri. Un botto che ha svegliato i resi­denti nel raggio di decine di metri. Ma quando si sono affacciati i banditi erano già fuggiti. E, al posto del ban­comat dell’Intesa Sanpaolo, era rimasto solo un cumulo di macerie: la deflagrazione infatti ha messo a soqquadro l’intero ufficio.

 
I particolari su CronacaQui in edicola il 13 marzo

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo