img_big
Sport

Del Piero guarda avanti: «In corsa per 2 obiettivi. Sarà un mese decisivo»

Rompe il silenzio, come una sua punizione che si infila alle spalle del portiere attonito. È Alessandro Del Piero, ormai capitano (quasi) non giocatore di una Juventus ferita dalle trop­pe polemiche che si sono susseguite dopo la gara con il Milan, ma forte di una posizione di classifica che le permette di puntare a un sogno storico, campionato e Coppa Italia, che manca sotto la Mole dalla stagione 1994/95.
PREPARATI E CONCENTRATI
In campionato non vede il campo da Juventus­Cagliari del 15 gennaio e per trovarlo titolare in serie A bisogna addirittura tornare al 18 dicem­bre e a quei 63 minuti giocati con il Novara. Eppure Alessandro Del Piero è sempre lì, a guidare la squadra anche stando seduto in panchina. Il numero 10 avrà la possibilità di archiviare la sua ultima stagione bianconera con una doppietta come quella che lo vide protagonista 17 anni fa. Impresa non facile, Del Piero lo sa, e per questo motivo continua a lavorare con grande impegno e dedizione, aspettando quell’occasione, quello scampolo di partita che Conte potrebbe concedergli da un momento all’altro: «Sta per cominciare un mese che dirà molto del nostro futuro e dobbia­mo farci trovare preparati. La nostra concentra­zione è rivolta soltanto a questo», ha scritto sul proprio sito Internet, alessandrodelpie­ro. com.

 

I particolari su CronacaQui in edicola l’1 marzo

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Sportegolando
RUBRICA
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo