img_big
Cronaca

Monti: “Il peso delle tasse si sposti da quelle dirette alle indirette”

Il governo conferma nell’ambito dell’attuazione della riforma fiscale provvedimenti diretti “al riequilibrio del sistema impositivo” e “al graduale spostamento dell’asse del prelievo dalle imposte dirette a quelle indirette”. E’ quanto si legge nell’Atto di indirizzo sulla politica fiscale firmato da Mario Monti, nel quale si sottolinea come il riequilibrio prevederà anche interventi sui redditi finanziari.

Nella lotta all’evasione, poi, “particolare impegno sarà orientato all’analisi della normativa vigente di contrasto all’utilizzazione dei paradisi fiscali al fine di individuare misure specifiche, sula base della normativa comunitaria e degli strumenti di diritto internazionale, atte a contrastare questi fenomeni”.

“Con questo governo più democrazia di prima”
In Italia “con questo governo stiamo vivendo una vera democrazia parlamentare, come la definì la Costituzione 60 anni fa”, con “un ruolo minore per i partiti politici, ma non per il parlamento”. Lo ha detto il premier Mario Monti. In realtà, secondo Monti, “c’è più politica di prima, perché non esiste più una certa paralisi dovuta all’assenza di dialogo fra maggioranza e opposizione”.

“P.A., punteremo a valorizzare il merito”
“Al fine di perseguire la modernizzazione della pubblica amministrazione, il Dipartimento punterà alla valorizzazione del merito”, ha proseguito il premier Monti, nell’Atto di indirizzo per la politica fiscale nel triennio 2012-2014. Obiettivo è il miglioramento della qualità dei servizi.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo