img_big
Spettacolo

La vita da favola di Cristina Chiabotto: «Sogno di avere tanti figli»

“Sto vivendo una favola”, afferma Cristina Chiabot­to. E come darle torto? Non solo la sua storia d’amore con Fabio Fulco prosegue a gonfie vele, ma anche il lavoro le dà grandi soddisfazioni. Da ottobre è impegnata tutte le mattine dalle 7 alle 10 nel pro­gramma “Pronto chi sei?” su Radio KissKiss con Joe Vio­lanti e da lunedì 27 febbraio sarà anche al timone insieme a Marco Berry di “Bau Boys”, il programma di Italia 1 dedica­to agli amici degli animali. Ec­co quindi una programmazio­ne quotidiana, dal lunedì al venerdì alle 17.10, e un cast più ricco, grazie all’a rr iv o del l’ex Miss Italia 2004, dell’inviato Manolo Martini, del veterinario Luke Gamble e di Arianna Bergamaschi.
Cristina, lei che ruolo avrà?
«Vestirò i panni del sergente Chiabotto, responsabile delle missioni d’adozione, e oltre a raccontare le storie di bambini impegnati ad aiutare animali in pericolo, arruolo i ragazzi in giro per l’Italia a fare lo stesso».
Che rapporto ha con gli ani­mali?
«Li amo moltissimo, ma non ho mai potuto tenerli in casa, nemmeno da piccola: lo stile di vita della mia famiglia era troppo movimentato. Gli uni- ci parenti con un amico a quattro zampe sono i miei zii sordomuti ( il fratello della madre e la moglie, ndr), che hanno un Labrador addestrato per aiutarli ad affrontare la vita quotidiana».
Hai mai aiutato un animale in difficoltà, prima di “Bau Boys”?
«Sì. Una notte ero in auto con una mia amica a Borgaro Tori­nese e ho incontrato un cane bellissimo di grande stazza, che vagava da solo. Abbiamo subito chiamato la protezione animali».
Oggi qual è il suo stato d’animo?
«Sono felice e serena. Sto vi­vendo una favola».
Che cosa conta di più nella sua vita?
«L’amore, i valori in cui credo e l’equilibrio che ho raggiunto grazie all’educazione ricevuta e alla mia maturazione».
A proposito, dopo sei anni di fidanzamento lei e Fabio pensate di andare a vivere insieme?
«No, per il momento stiamo bene così, ma in futuro creere­mo sicuramente una famiglia, spero numerosa».
Convivrete prima di spo­sarvi?
«Non lo so: la convivenza è un modo per conoscersi più a fondo, ma amo la tradizione. Per ora, comunque, non ab­biamo pianificato proprio nulla in merito».
Come trascorre il suo tem­po libero?
«Mi piace ascoltare musica, andare al cinema, leggere e fare shopping».
E cosa non può mancare nel suo armadio?
«Accessori e scarpe, di cui cerco sempre le ultime novità. E i jeans, che uso tutti i gior­ni ».
Per cosa spende di più?
«Per i profumi: mi piace varia­re a seconda dell’abito e dell’umore».
Torinese d’origine, ha lavo­rato spesso a Milano e oggi risiede a Roma. Che rap­porto ha con queste città e dove vorrebbe vivere in fu­turo?
«Di Roma mi piace l’aspetto caciaro, di Milano il rigore e la disciplina sul lavoro, di Tori­no mi piace tutto: la mentalità, l’evoluzione della città, l’apertura per i giovani. Dopo le Olimpiadi invernali, è di­ventata il top. E poi è la città della mia adorata Juve, di cui ho inaugurato il nuovo stadio. Spero di tornarci a vivere».

 

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo