Rubriche

SONO UN RAGAZZO DISABILE E AMAVO IL CINEMA

SONO UN RAGAZZO DISABILE E AMAVO IL CINEMA

Per me andare al cinema è sempre stata una festa: il megaschermo, il buio, gli effetti speciali, il pubblico che ride esattamente quando rido io…Il giorno 12 febbraio, ho preso un bel voto a scuola e decido di festeggiare: all’ Arcobaleno danno “Benvenuti al Nord”. Lo spazio “riservato” alle carrozzine è sempre all’ultima o in prima fila (proprio i posti che tutti cercano di evitare) ma, davanti alla magia del cinema, questi sono dettagli; arrivato alla cassa mi dicono, però, che il posto per i disabili (quello che di solito è in prima o in ultima fila) è già occupato da un’altra carrozzina e che io, anche se la sala è ancora semi-vuota, sono arrivato troppo tardi; la voglia di ridere mi è passata, ma…anche questo è un dettaglio. Arriva il 21 febbraio e sono deciso ad andare al cinema: questa volta scelgo “Millennium”; metto le mani avanti e prenoto il mio posto “riservato” per il giorno seguente. Ecco la risposta: ai disabili, in verità, non è concesso prenotare; e in ogni caso, gentilmente, me lo sconsigliano, per il “mio bene”…sì perchè, dopo aver prenotato, dovrei comunque garantire di trovarmi lì almeno mezz’ora prima! Perchè questa disparità di trattamento? Perchè ho la sensazione che mi si voglia convincere che il cinema non fa per me..? La risposta ancora devo trovarla. Però la magia del cinema si è dileguata.. E i film, da oggi, preferisco guardarli a casa mia.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo