img_big
Rubriche

“Semplicemente” Gigi alla Reggia di Venaria, e con D’Alessio canta la Marini

Il primo a fargli i complimenti per “Vita”, il brano composto da Gigi D’Alessio in seguito alla nascita del suo piccolo Andrea avuto con Anna Tatangelo, è stato proprio Claudio Baglioni l’autore di “Avrai”, un gioiello della musica italiana. Un onore per il cantante napoletano che proprio con questa canzone e gli altri cinque inediti contenuti nell’ultimo disco, “Semplicemente sei”, è in cima alle classifiche della hit parade dai primi di giugno. Un album ricco, pieno di emozioni che lunedì sera si rinnoveranno nella splendida cornice della Reggia di Venaria dove andrà in scena l’atteso concerto del cantante partenopeo. «Spero di essere all’altezza del meraviglioso palco che mi ospiterà e dove si sono esibiti i migliori cantanti internazionali – spiega d’Alessio a CronacaQui – ho insistito io per esibirmi a Venaria, è uno scenario bellissimo. Voglio regalare al pubblico torinese emozioni uniche. In fondo, se lo merita, mi ha sempre dimostrato calore».Si riferisce ai cinque sold-out al Teatro Regio di due anni fa?«Sì, soprattutto a quell’evento, verso il quale qualcuno all’inizio dimostrò dubbi, poi parlarono i numeri…».Tornando a lunedì, sul palco con lei ci sarà anche una bellissima sorpresa di nome Valeria Marini…«Esatto, Valeria mi accompagnerà nel brano “E poi…poropopo” e canterà “Seduzione di donna”, brano inedito tratto dalla compilation “Tre per te”, scritto interamente da me, e in cui cantano anche Anna Tatangelo e la Marini. L’album uscirà tra poco e il ricavato sarà devoluto alle tre associazioni benefiche che rappresentiamo. In particolare, ci stiamo impegnando per trovare fondi da destinare alla costruzione di una struttura per disabili».Entrando nei particolari del live?«Porterò in scaletta 26 brani. Oltre a quelli di “Semplicemente sei” ci saranno le canzoni più famose del mio repertorio. Sul palco sarà accompagnato dalla mia splendida band di dieci elementi, ma ci saranno molti momenti di solo pianoforte. Punterò tutto sulla semplicità e sulle emozioni».Come quelle di “Vita”…«Oh, sì. Sono ovviamente legato in maniera particolare a questa canzone che ho scritto esattamente due ore dopo la nascita del mio piccolo Andrea quattro mesi fa. Le parole mi sono venute fuori di getto, frutto delle emozioni».Cosa significa diventare padre per la quarta volta?«È meraviglioso. Amo le famiglie numerose, avere tutti loro intorno a me mi riempie il cuore, e magari non mi fermo a quattro… Io, sono rimasto orfano di madre a 19 anni, troppo presto, la loro presenza mi aiuta a colmare quel vuoto se questo è possibile».Gigi e il futuro…«La Rai mi ha chiesta di tornare in Tv. Ma ci sto pensando. Prima, in ogni caso ci sono Parigi e il Madison Square Garden di New York».Lunedì, Reggia di Venaria, ore 21,30. Prezzi da 28 a 22 euro. Organizza Set-Up.Simona Totino

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo