Spettacolo

Sanremo, ascolti in calo nella seconda serata: gioca il Milan

Dopo il boom fatto registrare al debutto, la seconda serata del Festival ha fatto registrare una flessione per quel che riguarda gli ascolti. La prima parte è stata seguita da 11.055.000 telespettatori con il 37,29% di share, la seconda da 6.024.000 con il 47,07%% di share. Rispetto al 2011 si registra un calo di un milione di spettatori nella prima parte (erano stati 12 milioni 56mila, 39,28% di share) e di due milioni di spettatori nella seconda (erano stati 8 milioni 65 mila con il 49,64% di share). A differenza di martedì, questa volta il carrozzone di Raiuno ha dovuto fare i conti con la gara di Champions tra il Milan e l’Arsenal.

Soddisfatta, comunque, la Rai. «La seconda serata – commenta il direttore artistoco Gianmarco Mazzi – è stata proprio la serata della musica, anche perchè ha il vantaggio di andare in onda con i brani già sentiti nella prima sera. Poi era anche una serata nata per i giovani, volevamo far sentire loro e far diventire il pubblico giovane con i Soliti Idioti». «Quest’anno – continua – abbiamo deciso di partire all’inizio del prime time, alle 20.35 e abbiamo abbassato di dieci punti il programma concorrente di dieci punti. Ma questo ha voluto anche dire che ieri il Milan ce l’abbiamo avuto contro tutto anche nel primo tempo mentre per esempio l’anno scorso, iniziando alle 21.20 la Roma ce l’abbiamo avuta solo il secondo tempo. Ed è di certo un po’ diverso. Quindi siamo soddisfattissimi». Quello che ha dato ulteriore soddisfazione al direttore artistico è stato «poter trattare i cantanti con più calore, soprattutto i giovani, pur con questa struttura di sfide, servita anche per agganciare il pubblico. Siamo molto soddisfatti anche di questo».

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo