img_big
Cronaca

Maltempo, nuova ondata di gelo nel weekend. Prezzi di frutta e verdura alle stelle (guarda le previsioni)

Una nuova ondata di gelo e neve è attesa per il fine settimana. Da domani le temperature riprenderanno a scendere e tornerà la neve in molte regioni, soprattutto al Centro-Nord. Per far fronte all’emergenza il presidente del Consiglio, Mario Monti, ha disposto con un decreto che sarà il capo del dipartimento della protezione civile, Franco Gabrielli, ad assicurare “il coordinamento degli interventi e di tutte le iniziative per fronteggiare la situazione emergenziale” e “l’adozione di ogni indispensabile provvedimento su tutto il territorio nazionale”. Secondo Gabrielli, che si è detto preoccupato per la nuova ondata di maltempo, “l’emergenza interesserà soprattutto il versante Est: Abruzzo, Emilia Romagna, Marche”.

Prezzi alle stelle
Il gelo di questi giorni è costato caro agli italiani. Frutta e verdura hanno raggiunto prezzi record con rincari fino al 200%. Un esempio su tutti: il carciofo. Il 15 gennaio costava 0,5 euro a pezzo, oggi è lievitato a 1,5 euro. Il consumo del metano per i riscaldamenti è aumentato in pochi giorni del 30 per cento rispetto a gennaio, e questo a fine anno si potrebbe tradurre in un aumento della bolletta di 135 euro

Se avete fatto foto o video della neve o delle gelate, inviate i materiali a reporter@cronacaqui.it. Per vedere le foto e video già inviati dai lettori clicca qui

Intanto al Centro-Sud molti centri si trovano ancora a fare i contri con i disagi provocati dalle nevicate dei giorni scorsi. In Basilicata per aiutare le popolazioni del Vulture-Melfese, dove, in alcuni punti, il vento ha creato cumuli di neve alti anche tre metri, sono al lavoro uomini dell’Esercito. Nella zona a nord della Basilicata sono diversi i comuni “sommersi” dalla neve, in particolare vi sono difficoltà a raggiungere Banzi (Potenza) e altri paesi dell’Alto-Bradano.
E l’esercito arriva anche in provincia di Avellino. Il supporto dei militari si è reso indispensabile per i comuni di Zungoli, Lacedonia, Bisaccia, Nusco, Villanova del Battista, Pietrastornina, Sant’Andrea di Conza e Nusco, che risultano isolati o particolarmente difficili da raggiungere anche con i mezzi più attrezzati.

E a Roma, mentre la Procura ha aperto un fascicolo di indagine in relazione ai disagi legati all’ondata di maltempo, dalle 6 di venerdì 10 febbraio alle 24 di sabato 11 febbraio il sindaco Gianni Alemanno ha disposto l’obbligo di circolare con le catene a bordo. La Protezione Civile prevede infatti neve mista a pioggia anche a Roma nella giornata di domani.

 

 Per le previsioni città per città clicca qui

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo