img_big
Cronaca
Allerta nella capitale

Roma in tilt per la neve: chiusi gli uffici pubblici. Sabato niente scuola

Visto il peggioramento delle condizioni meteo, il comune di Roma ha deciso, con decorrenza immediata, anche la chiusura di tutti gli uffici pubblici. Resteranno aperti solo gli uffici comunali di pronta emergenza: cioé vigili urbani, protezione civile, servizi sociali.

Il sindaco Gianni Alemanno firmerà l’ordinanza per disporre la chiusura delle scuole per la giornata di domani in considerazione delle previsioni meteo. La protezione civile di Roma. ha infatti diramato lo stato di allarme a tutte le strutture operative.

“Dopo la proclamazione dello stato di allarme da parte della Protezione Civile conseguente al peggioramento delle condizioni atmosferiche, d’intesa con il Prefetto e sentita la direzione regionale del Ministero dell’Istruzione, abbiamo disposto di chiudere le scuole”. Lo si legge nella nota del Campidoglio. “La proclamazione dello stato di allarme, infatti, -prosegue la nota- consente anche di chiudere le scuole, andando oltre la semplice ordinanza di ieri di sospensione dell’attività didattica. Invitiamo tutti i cittadini a evitare i movimenti inutili e a fare riferimento per qualsiasi evenienza al numero verde 800 854 854 della Protezione civile”.

Il Colosseo, il Foro Romano e il Palatino sono stati chiusi per precauzione sotto la fitta nevicata che sta cadendo su Roma. Lo ha riferito la direttrice del Colosseo, Rossella Rea. “Lo facciamo sempre in caso di nevicate, per il rischio di gelate – ha spiegato -. In questi casi l’acqua ristagna, si formano della lastre di ghiaccio e i visitatori rischiano di cadere e farsi male. Vediamo come evolve il tempo: se domani nevica resteremo chiusi”. Rea ha negato che la chiusura sia legata al rischio di crolli al Colosseo.

La nevicata in corso su Roma non risparmia la Città del Vaticano, che si è già ricoperta di un leggero strato nevoso. Già quasi completamente imbiancata è Piazza San Pietro, dove sparuti gruppi di turisti non rinunciano all’insolito spettacolo. Ricoperti di bianco anche la cupola della basilica, il tetto della Sistina, quelli del Palazzo apostolico e degli altri palazzi vaticani, come pure il tradizionale presepe e l’albero di Natale che campeggiano vicino all’obelisco di Piazza San Pietro. Il maltempo oggi non ha rallentato gli impegni del Papa, che ha ricevuto in udienza un gruppo di vescovi degli Stati Uniti in visita Ad Limina e il prefetto dell’ex Sant’Uffizio, card. William Levada. Ha fatto però rinviare a data da destinarsi l’udienza che Benedetto XVI avrebbe dovuto tenere domani mattina nell’Aula Paolo VI con circa settemila giovani, provenienti anche dall’estero, partecipanti all’incontro mondiale dei “Giovani della pace” promosso dal Sermig. Al momento non si registrano disagi.

 

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo