img_big
Rubriche

Marlon Brando e Anthony Quinn: sfida dei ribelli al Museo del Cinema

Il fascino maledetto di Marlon Brando, la mera­vigliosa crudezza di An­thony Queen. Proprio loro, gli indimenticabili “ribelli” del cinema americano sono protagonisti della mostra dal titolo, appunto, ” Re­bels. Marlon Brando e An­thony Quinn. Fotografie di Sam Shaw” che si inaugura oggi al Museo del Cinema, alla presenza di Melissa Shaw Stevens, Meta Shaw Stevens e Edie Shaw Ste­vens, e si chiuderà il 19 settembre. In esposizione, 141 immagini di grande for­mato frutto di due reportage fotografici, realizzati dalla grande mano di Sam Shaw, il fotografo di Marilyn Mo­nroe, colui che contribuì con il suo genio alla trasfor­mazione dell’attrice in una diva. Sua l’idea, infatti, di realizzare per i fotografi a New York la famosa scena della gonna che venne poi rifatta a Los Angeles e inse­rita nel film, “Quando la moglie è in vacanza”. Suo, in sostanza, il segreto del successo di molti divi ame­ricani, come dimostrano le immagini esposte dal Mu­seo del Cinema. Al centro di entrambi i servizi campeg­giano i due attori, Marlon Brando e Anthony Quinn attraverso le istantanee ru­bate dai set rispettivamente di “I due volti della vendet­ta” e di “Zorba il greco”, trasposizione cinematogra­fica del romanzo di Kazan­tzakis. Attraverso queste fo- to, che sembrano parlare, emergono tutte le caratteri­stiche peculiari che hanno trasformato i due attori in leggende del cinema, così distanti l’uno dall’altro, per aspetto, tecniche di recita­zione, modo di stare in sce­na e rapporto con il pubbli­co. Bello e maledetto Bran­do, crudo e affascinante Queen. Due ” meravig lie” del cinema che sembrano, attraverso l’esposizi one, sfidarsi in un’eterna quanto impossibile battaglia fino all’ultimo gesto, l’ul tima espressione, l’ultima ruga. Punto di forza della mostra è, inoltre, la proiezione dei due film in programma al Cinema Massimo. Questa sera alle 21 sarà la volta di “I due volti della vendetta” con Marlon Brando, mentre sabato 19 toccherà a Antho­ny Queen in “Zorba il gre­co”. A completamento della mo­stra è disponibile il catalogo edito dal Museo con prefa­zione di Alberto Barbera e due saggi firmati da Moran­do Morandini.Simona Totino

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo