img_big
Cronaca

Dopo la neve arriva il gelo: allerta in tutta Italia, Molinette in tilt (Ecco le previsioni città per città)

Il freddo record di questi giorni fa la sua prima vittima. Si tratta di una donna anziana trovata senza vita a Savona. Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti la vittima, che era malata di Alzheimer, era sfuggita al controllo della badante ed era scappata di casa. Inutili le ricerche messe in atto immediatamente dai parenti. L’anziana non è riuscita a sopravvivere alle rigide temperature della notte ed è morta per il freddo. Intanto, è allerta in tutta Italia. E a Torino, l’ospedale Molinette chiuderà l’attività non urgente perché la centrale termica per il riscaldamento e il condizionamento, in corso di ristrutturazione non è in grado di affrontare le temperature polari previste per i prossimi giorni. La decisione – rende noto la struttura sanitaria – si è resa necessaria per «preservare le aree sanitarie a maggiore criticità», come il pronto soccorso, le urgenze e le attività di trapianto.

Gelo in arrivo
Nelle prossime ore l’Italia si prepara ad un’indata di gelo siberiano che porterà le temperature a livelli record che non si registrano dal 1985. Attesa ancora neve al Nordovest e temporali al Sud e nelle Isole. Primi fiocchi anche a Roma. La Protezione civile ha già allertato le zone interessate. Nella seconda parte della settimana si conferma poi l’arrivo di aria molto più gelida, proveniente dalla Siberia, che farà calare in modo drastico le temperature su tutta l’Italia.

Se avete fatto foto o video della neve o delle gelate, inviate i materiali a reporter@cronacaqui.it. Per vedere le foto e video già inviati dai lettori clicca qui 

Una nuova perturbazione in arrivo dal Nord Europa, avverte Meteo.it, raggiunge l’Italia portando un sensibile peggioramento dapprima al Centronord e successivamente anche al Sud, con nuove nevicate al Nordovest, Emilia Romagna e, a bassa quota anche al Centro. Nei prossimi giorni arriverà l’annunciata ondata di freddo intenso, che toccherà il culmine nel fine settimana.

Oggi resisteranno parziali schiarite solo all’estremo Nordest; nubi nel resto dell’Italia con nevicate fino in pianura al Nordovest e in Emilia Romagna, più deboli nella pianura lombarda. Neve a bassa quota anche nelle zone interne del Centro, piogge lungo le coste, in Calabria e Sicilia. In serata ancora nevicate in Liguria, basso Piemonte, Emilia Romagna. Peggiora al Centrosud, con quota neve in calo. Temperature in calo al Nord e al Centro. Venti moderati.

Per le previsioni città per città, clicca qui

Attesa la neve a Roma

La Protezione civile del Campidoglio, sulla base delle informative meteorologiche del Dipartimento nazionale e della Regione Lazio, ha diffuso alle proprie strutture operative lo stato di “attenzione per possibili nevicate fino a quote di pianura 100/300 metri sul Lazio che si prevedono a partire dalla mattinata di oggi, martedì 31 gennaio”, precisando che, secondo quanto previsto “gli apporti complessivi risulteranno ovunque da deboli a moderati”. Il dispositivo di attenzione è stato ufficializzato ai sensi delle procedure allegate all’ordinanza sindacale n 291.


Genova si ferma
Scuole, impianti sportivi, cimiteri e parchi chiusi: lo ha deciso il Comune di Genova in base bollettino meteorologico emesso dalla Regione Liguria che prevede la possibilità di neve a tutte le quote nell’interno e sconfinamenti sino alla costa su tutta la regione, con gelate diffuse e persistenti raffiche di burrasca, scenario da allerta 1

Per vedere le previsioni città per città clicca qui

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo