img_big
Spettacolo

La Pession di nuovo single. E il suo ex Assisi va in crisi

Non si sa perché si siano lasciati, ma sta di fatto che dopo 7 lunghi anni d’amore, Sergio Assisi e Ga­briella Pession hanno preso strade diverse. La rottura è sta­ta ufficializzata in autunno, ma per l’attore partenopeo, in pista a “Ballando con le stel­le”, la ferita è ancora aperta. Insomma, proprio non riesce a togliersela dalla testa e con­fessa a “Gente” di adorarla an­cora. «Lei resterà come una corona sulla mia testa e la por­terò sempre nel mio cuore» ha svelato Assisi che, distratto dalle sue pene d’amore, si è pure infortunato a una gamba sul palco di Raiuno. «Quando Milly Carlucci mi ha proposto per l’ennesima volta di parte­cipare a ” Bal lan do” sta vo uscendo da un periodo molto difficile e sofferto. A ottobre era finita la mia storia con Ga­briella Pession. Allora ho pen­sato che la danza potesse aiu­tarmi a tenere impegnati la mente e il corpo, a non pensa­re ».
Secondo voci di corridoio, la Pession non avrebbe alcuna intenzione di fare marcia in­dietro, e così, il suo ex compa­gno si è concesso un ballo con un’altra, la bellissima Ekateri­na Vaganova, sua maestra nel programma condotto da Milly Carlucci. In pista tra i due c’è grande sintonia, ma che nes­suno si azzardi a parlare di un possibile flirt tra i due: «Io sono venuto per la sfida – ha precisato l’attore – sono proiettato solo sul ballo, sul mio lavoro. Per ora sono sin­gle e sto bene così». Insomma, di Gabriella ce n’è una sola e Sergio non ha proprio inten­zione di dimenticarla. Chiari­to l’inghippo, l’attore conti­nua ad allenarsi per diventare un ballerino provetto. Ovvia­mente zoppicando, per la do­lorosa lesione muscolare che lo ha messo in panchina. Sfor­tunato in amore, ma pure nel gioco. Sergio ha conosciuto Gabriella nel 1999, sul set di “Ferdinando e Caterina”, ma galeotto è stato “Graffio di ti­gre”. Recentemente hanno an­cora lavorato fianco a fianco in “Capri”. Per Gabriella era come «continuare una favola anche sul set», in fondo defi­niva il suo Sergio «generoso, folle e buono».

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo