img_big
Rubriche

Torino food market: viaggio nei sapori mondiali, Porta Palazzo è protagonista

Gusto, vista, olfatto, tatto e udito: tutti e cinque i sensi saranno soddisfatti questo fine settimana nel viaggio proposto dalla quarta edizione di “Torino food market” tra le strade e stradine di Porta Palazzo. Lo storico mercato torinese, con tutte le sue sfaccettature, sarà ancora sotto i riflettori per proporre a cittadini e turisti un percorso all’insegna dei peccatucci di gola.I mercati, si sa, sono sempre stati il cuore pulsante delle città: sedi di scambi, commerci ed incontri hanno radunato tra i loro banchetti i sapori tipici di mondi diversi dando origine ad autentiche culture culinarie. Accanto alla grigliata di pesce proposta, domenica, dall’associazione per la rinascita di Porta Palazzo, troveranno spazio anche i sapori provenienti da mondi lontani. Proprio raccontare l’incontro tra tradizioni è infatti l’obiettivo del Food market festival edizione 2010. Girando tra le bancarelle sarà possibile trovare primizie, stranezze e ricette. I libri della nonna, però, questa volta c’entreranno poco e lasceranno spazio ai gusti di orizzonti lontani. Insegnare i segreti per un ottimo cous-cous sarà, ad esempio, uno tra gli scopi del laboratorio “Ricette viventi” che, sotto la guida di cuochi esperti, accompagnerà alle 15 di domenica alla scoperta del gusto mondiale.Ma non basta: l’esplorazione continua. Largo quindi ai vini, fiore all’occhiello della cultura nostrana, presentati su un palcoscenico d’eccezione in piazza Palazzo di Città sia sabato che domenica dalle 10 alle 22. Un passatempo da grandi però. E i bambini? Per una volta, tra i giardini di Borgo Dora e la tettoia dei casalinghi dove i giovani ospiti (dalle 10 alle 13), sarà loro concesso di giocare con il cibo per imparare qualcosa in più sul contenuto di piatti e padelle. E poi? Balli scatenati con tango, liscio, salsa e merengue. Che, si sa, dopo una giornata di bagordi alimentari è forse l’unico modo per riconquistare la linea.Eleonora Chiais

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo