Cronaca

“Sono indigente”. Ma la nonnina aveva ville e piscina

L’ennesima “furbetta” smascherata dal Fisco è un’insospettabile 70enne di Pontevigodarzere, in provincia di Padova. Pensionata, proprietaria di una villa con piscina e quattordici immobili, tutti affittati in nero, per il Comune era indigente. L’amministrazione, infatti, quando la donna aveva chiesto un sussidio dichiarando di non farcela a campare da sola, le aveva creduto e le aveva concesso un contributo mensile. In realtà, però, riscuoteva quasi 5mila euro di affitto ogni trenta giorni in virtù di accordi non regolarizzati in alcun tipo di contratto. A scoprirla, gli uomini delle Fiamme Gialle, che l’hanno denunciata. Secondo i finanzieri, non avrebbe dichiarato canoni di locazione riscossi per quasi 300mila euro.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo