img_big
Cronaca

Olocausto, oggi è il Giorno della Memoria

Si celebra oggi in tutta Italia e nel resto del mondo il Giorno della Memoria dell’Olocausto, a sessantasette anni dal giorno in cui le truppe sovietiche liberarono il campo di sterminio di Auschwitz. Al Vittoriano è in corso una mostra sull’orrore, che il ministro della Cultura, Lorenzo Ornaghi, definisce “strumento contro il negazionismo”.

Il Giorno della memoria verrà celebrato anche al Quirinale, con una cerimonia nel Salone dei Corazzieri cui prenderanno partele più alte cariche dello Stato e i rappresentanti della Regione Lazio e del Comune di Roma. Il presidente del Senato, Renato Schifani, visiterà invece il campo di concentramento di Buchenwald.


Toccante celebrazione alla Sinagoga di Roma
Ieri sera oltre tremila studenti delle scuole della capitale, moltissimi esponenti della comunità ebraica e rappresentanti delle istituzioni hanno gremito la Sinagoga di Roma per assistere alla manifestazione “Testimoni della memoria – La nominazione” e incontrare alcuni sopravvissuti ebrei ai campi di sterminio nazisti. Cuore della toccante cerimonia e’ stata la “nominazione”, ovvero l’elenco dei bambini morti durante l’Olocausto.

All’incontro, condotto dal direttore della Fondazione Museo della Shoah di Roma Marcello Pezzetti, hanno presenziato il vice primo ministro d’Israele Silvan Shalom, il sindaco della capitale Gianni Alemanno, il presidente della Regione Lazio Renata Polverini, il presidente della Provincia di Roma Nicola Zingaretti, il rabbino capo Riccardo Di Segni, il presidente delle comunita ebraiche italiane Renzo Gattegna, il presidente della comunita’ ebraica romana Riccardo Pacifici, il questore Francesco Tagliente, il presidente della Fondazione Museo della Shoah Leone Paserman.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo