img
Sport

Muntari, un bidone da oltre 30 milioni

 Quattro anni in nerazzurro non basteranno a Sulley Muntari per evitare il salto della barricata. Sta­volta se ne andrà davvero, alla fine di giugno, quando il suo contratto con l’Inter giungerà al termine e potrà firmare con il Milan un nuovo accordo. Ai rossoneri ha detto sì, dopo aver rifiutato svariate destina­zioni e aver perso ieri un treno che avrebbe potuto consentirgli di gio­care gli ultimi sei mesi da interista con una maglia diversa, in prestito. Il Genoa non ha acconsentito allo scambio di prestiti con Kucka, non interessa al Grifone un giocatore disponibile da metà febbraio (ades­so è impegnato in Coppa d’Africa) e che avrebbe bisogno di tempo per rodare i muscoli a riposo per tanti mesi. Un’operazione simile è stata conclusa con successo l’anno scor­so, quando il Sunderland lo prelevò temporaneamente con diritto di ri­scatto a proprio favore, ma non esercitò l’opzione a fine stagione. In 48 mesi quella inglese è l’unica pro­posta accettata dal centrocampista, offerto alle sette chiese perché rive­latosi non all’altezza del compito.

 

Tutti i particolari su CronacaQui in edicola il 27 gennaio

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo