img_big
Rubriche

Teatro di Verdura, quando l’estate è gratis

Sembra che il tredici sia un numero fortunato e Marcello Dell’Utri, presidente della Fondazione Biblioteca di Via Senato ci scherza un po’ sopra esorcizzando il bel tempo e scongiurando la pioggia a Milano: oltre 32 rappresentazioni e quasi tutti i giorni di settembre saranno impegnati per le rappresentazioni estive del Teatro di Verdura.Il nuovo programma è davvero ricco di nomi prestigiosi e nuove anteprime teatrali, che vedranno sul palco, da stasera al 29 settembre, grandi interpreti come Valentina Cortese e Paolo Bonacelli e compagnie teatrali emergenti come la G273 di Palermo o la Puntozero, con i ragazzi del Carcere Beccaria. Non solo teatro, ma anche l’omaggio a poeti e scrittori, come Quasimodo, Pavese, Pasolini, Shakespeare e Salinger animeranno le serate della bella stagione con un unico filo conduttore: l’amore per i libri, come recita il titolo della rassegna.Spettacoli, incontri, letture, ma anche arte con la conferenza della professoressa Alberta Gnugnoli (Mart di Rovereto), l’omaggio a Modigliani con il poeta Davide Rondoni e la storica dell’arte Beatrice Buscaroli e una serata divertente sulla lettura con il celebre Philippe Daverio.E poi cinema con le proiezioni di due film di Curzio Malaparte, “La pelle” e “Il Cristo proibito”, e anche la rappresentazione del suo unico lavoro teatrale, “Anche le donne hanno perso la guerra”, e naturalmente immancabili le serate di musica con il sound del “gentilhomme italien” Roberto Sironi e il jazz anni ’30 con le Sorelle Marinetti e l’Orchestra Maniscalchi.Una mini-rassegna sarà dedicata alle famiglie e ai ragazzi con alcuni matinée riservati proprio a loro: si va dai “Promessi sposi” raccontati in un’ora da Teatro Invito, al percorso sulla “Divina commedia” di Lucilla Giagnoni nello spettacolo “Vergine Madre”, dal “Barbiere di Siviglia” in musica e parole per i più piccoli, allo spettacolo Quasi perfetta della compagnia Quelli di Grock, che tornano quest’anno per parlare del problema dell’anoressia.Ad aprire la stagione è la “Signora del teatro italiano”: questa sera Valentina Cortese sarà impegnata nella lettura del carteggio tra la “divina” Eleonora Duse, Arrigo Boito e Gabriele D’Annunzio. Naturalmente tutti gli spettacoli del Teatro di Verdura hanno ingresso libero, con prenotazione obbligatoria, che è possibile fare lo stesso giorno o quello prima ai numeri 02/76020794 o 02/76318893. Il programma è consultabile su www.bibliotecadiviasenato.it.Valentina Castellano Chiodo

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Gruppo Gheron
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo