img_big
Cronaca

L’Fbi chiude Megaupload, il fondatore: “Non ho nulla da nascondere”

Il fondatore di Megaupload, il sito chiuso dal Fbi nell’ambito di una operazione contro la pirateria, afferma di “non avere nulla da nascondere”.Lo ha sottolineato Kim Dotcom, alias Kim Schmitz, il tedesco di 37 residente in Nuova Zelanda, dove e’ stato arrestato, considerato il padre del network di file-sharing, comparendo davanti a un tribunale neozelandese. I sette arrestati, del gruppo “Mega Conspiracy”, sono accusati di reati informatici che hanno generato 500 mln di dollari di danni

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo