img
Sport

In Brasile per Lucas ma c’è la grana Motta

Il tesoretto c’è e a questo punto verrà messo a disposizione per il mercato. Quasi sfumato Te ve z, Massimo Moratti ha deciso di inve­stire lo stesso, magari su un giocato­re il cui cartellino costa più o meno lo stesso ma che non pretende la luna per l’ingaggio. È una trattativa difficile, quella nella quale l’Inter si è lanciata per strappare al San Pao­lo il talento brasiliano Lucas Rodri­gues Moura da Silva, ne sono co­scienti il presidente e anche Marco Branca, partito alla volta del Suda­merica per una “Missione Impossi­bile”. Il viaggio del direttore tecni­co ha una duplice motivazione: la prima è che se ci sono possibilità di prendere il giocatore a gennaio i nerazzurri vorrebbero già essere pronti a lanciare l’assalto, sbara­gliando la concorrenza prima che le altre grandi d’Europa si mettano di traverso. Arsenal e Chelsea hanno infatti sondato il terreno da tempo, salvo tirarsi indietro una volta con­statato il prezzo del cartellino (la richiesta iniziale si aggira sui trenta milioni, Branca proverà a limare qualcosa). La seconda ragione del trasferimento in Brasile è che biso­gnerà convincere il giocatore stesso a muoversi fin da subito. Secondo quanto circola da ambienti vicini alla società paulista, ci sarebbe un accordo verbale tra il trequartista e il club per non far partire il venten­ne gioiello del ’92 prima dell’ap­puntamento a cinque cerchi.

 

Tutti i particolari su CronacaQui in edicola il 19 gennaio

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo