img_big
Cronaca

Influenza, il picco deve ancora arrivare: 4 milioni a letto

L’influenza, quella vera, deve ancora arrivare. Le temperature miti che si sono registrate nel mese di dicembre non ne hanno favorito lo sviluppo. Nella settimana tra il 2 e l’8 gennaio si sono registrati 170mila casa, soprattutto bambini e nelle regioni Piemonte e Campania, con una percentuale di 2,79 persone per mille assistiti. Ma i 787 medici “sentinella” sparsi nella Penisola ritengono che, con il ritorno a scuola e al lavoro dopo la pausa natalizia, la malattia torni. I numeri previsti sono quelli della passata stagione: attorno ai 4-5 milioni di casi complessivi.

La Sanità italiana si sta comunque attrezzando alla diffusione dell’infezione. In Lazio si stanno sperimentando in nove ospedali gli “ambulatori blu” per evitare che i pazienti passino dai pronto soccorso.

Mentre dall’autunno sono disponibili due siti internet: Influenzanet, un progetto Ue che coinvolge i cittadini di dieci Paesi Ue e chiede loro di registrarsi e descrivere i loro sintomi. Poi c’è Influweb, propaggine italiana, al quale si può scrivere e spiegare come ci si sente. In tal modo si ha una mappatura in temporeale della situazione.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo