img
Spettacolo

Unione Consumatori Piemontesi: “Vogliamo chiarezza su Sanremo”

Non c’è pace per il Festival. Dopo la forte polemica innestata da Enzo Iacchetti su Sanremo Social per i giovani artisti, anche sulla lista dei 14 Big ammessi al “Festival di Sanremo” presentata domenica scorsa in diretta su Raiuno si scatena la controversia. Nell’occhio del ciclone gli artisti Chiara Civello e il duo formato all’ultimo minuto da Gigi D’Alessio e Loredana Bertè, entrambi accusati di aver proposto canzoni non inedi­te. Il Comitato Piemontese dell’Unione Nazionale Consuma­tori non ci sta e prende duramente posizione. «Spiace notare che in un’Italia già duramente provata economicamente, an­che un settore leggero quale quello della musica non sia immune da fatti che, se fossero veri, sarebbero di inaudita gravità – spiega l’avocato Patrizia Polliotto, presidente regio­nale del Piemonte dell’Unc -. Il Festival è un fiore all’occhiello della nostra tradizione. Dev’essere garantita la piena attua­zione del regolamento». A meno di un mese dall’avvio della kermesse, dunque, il cielo su Sanremo si fa cupo. In partico­lare sul duo D’Alessio-Bertè un piccolo estratto della loro canzone, “Respirare”, era stato pubblicato su Facebook e Youtube alcuni giorni prima che la coppia decidesse di parte­cipare al Festival, e a quanto pare alcuni fan hanno già ascol­tato l’anteprima del brano. «Invitiamo la Rai così come anche il Direttore Artistico Mazzi e il conduttore Morandi – conclude l’avvocato Polliotto – a far luce al più presto su tali incresciosi episodi, e a darne le dovute spiegazioni agli italiani”.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo