img_big
Animali Rubriche

Adottato e poi abbandonato: Tommy merita una famiglia

Un cane è per sempre. Non ci stanchiamo di ri­peterlo, a costo di suo­nare banali e noiosi. Eppure a volte ci ritroviamo costretti a raccontare storie che hanno dell’incredibile. Quella di Tom­my, per esempio. Lui è l’ultimo di 3 fratellini. È rimasto solo nel box: la famiglia che lo aveva adottato improvvisamente ha cambiato idea e l’ha praticamen­te rispedito al mittente, vale a dire in canile.
Tommy è un cucciolo dolcissi­mo, ma spaventato. Se lo si met­te in un angolino lui ci rimane: ha bisogno di un po’ di tempo per fidarsi delle persone, e ha tanto bisogno di essere amato e capito. Tommy non corre incon­tro alle persone e non mordic­chia nemmeno le scarpe, come fanno abitualmente tutti i cuc­cioli.

Tommy non sa cosa fare davanti a un umano: come dargli torto, del resto? Evidentemente pensa che siano tutti cattivi co­me quello che lo aveva abbando­nato…L’ideale per Tommy sarebbe un’adozione in una famiglia che ha già un altro cane, da cui Tom­my potrebbe imparare a relazio­narsi con gli umani e a capire che non sono tutti insensibili. Qualcuno che abbia esperienza, pazienza e tempo; l’associazio­ne Canisciolti è disponibile a collaborare con l’appoggio di un educatore cinofilo. Tommy ha 4 mesi: è vaccinato, svermato, negativo al test lei­shmania e dotato di microchip a nome dei Canisciolti. È una futu­ra taglia media. È possibile che al mondo non ci sia qualcuno capace di amarlo e capirlo? Per informazioni contattare ca­nisciolti onlus 011.9882075 (se­greteria telefonica dopo il 5 ° squillo), Antonella 340.8368295 oppure Ester 347.8059303 o in alternativa scrivere una mail all’indirizzo di posta elettronica info@icanisciolti.com. Si affida in Piemonte e regioni limitrofe.

 

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo