img_big
Spettacolo

Ambra Angiolini: “Non mi manca niente, ma in passato ho sofferto”

«Non mi manca niente. Sono dove voglio essere. Ho la sicurezza, l’amore folle, l’impossibilità di farne a meno, la fragilità e la noia» ma non è sempre stato così, ha attraversato periodi lottando contro la bulimia e la de­pressione ». Ambra Angiolini, 34 anni, da vent’anni sul­la breccia, tra televisio­ne e cinema si racconta al settimanale “Gioia”.» A 14 anni, quando i miei coetanei andavano a scuola e alle feste con gli amici, io già avevo a che fare con contratti, avvocati, regole da ri­spettare. Una vita infer­nale, ti credi indispen­sabile, salvo poi capire che sei sostituibile co­me chiunque altro. Io l’ho imparato a mie spese, il giorno in cui mi hanno detto “Tu non ci servi più”». «I passaggi a vuoto sono i più utili per quanto mi riguarda. Dopo il grande successo di “Non è la Rai” e tutto quello che è venuto dopo, Sanremo, Baudo, la regressione assoluta. La gente si era dimen­ticata di me. E io ero troppo fragile come personaggio. Non avevo consistenza. Mi sentivo portavoce di qualco­sa che non era farina del mio sacco».

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo