img_big
Cronaca

L’allarme dei consumatori: «Benzina verso 2 al litro»

«Di questo passo, e senza interventi urgenti da parte del Governo, la benzina raggiungerà quota 2 euro al litro entro i primi di marzo, con effetti catastrofici per le tasche dei cittadini e per la nostra economia». È l’allarme lanciato ieri da Casper, il Comitato contro le speculazioni e per il risparmio formato da Adoc, Codacons, Movimento difesa del cittadino e Unione nazionale consumatori.

Mentre ieri e oggi è andato in scena lo sciopero della benzina, «non si arresta la corsa dei prezzi dei carburanti – hanno scritto le associazioni – che sfondano quota 1,8 euro al litro al centro Italia. Un record destinato ad essere superato di giorno in giorno, e che allo stato attuale determina una maggiore spesa annua pari a +202 euro ad automobilista».

Secondo “Quotidiano Energia”, è in arrivo un’altra raffica di rincari sul prezzo della benzina che, nella media nazionale, sale sopra 1,74 euro al litro, 1,742 euro nei distributori Q8.

L’articolo di Alessandro Barbiero su CronacaQui in edicola

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo