img_big
Spettacolo

L’ex miss Italia Daniela Ferolla: «Ora mi godo la tv»

È una delle Miss Italia più belle di sempre. Ma la sua vittoria e il suo nome sono passati in sordina per l’attacco dell’11 settembre 2001 alle Torri Gemelle, accaduto poche ore dopo la sua elezione. Daniela Ferolla, 28 anni ha comunque portato avanti la fascia di più bella d’Italia con grande impegno, continuando gli studi e dopo dieci anni ora è il volto della trasmissione “Cool Tour” di Rai 5.
Ferolla, lei è passata alla storia o la storia le è passata sopra. Come la vede?

«È sempre un argomento molto delicato. Spesso le persone mi dicono che sono stata sfortunata e allora mi viene sempre da dire “sfortunata di che?”.  Alla fine c’è stata questa catastrofe, migliaia di persone morte… ci mancherebbe altro, sfortunata non per me, ma per quello che è successo».

Che ricordi ha di quelle ore?
«Avevo vinto un titolo importante: da una parte c’era l’emozione, ero felicissima. Poi ricordo che stavo facendo un servizio fotografico… c’era una tv accesa nella hall dell’hotel e di botto vedo tutti che si accalcano di fronte. Ci siamo avvicinati con la troupe e ci siamo resi conto. Erano immagini così pazzesche che pensavo fosse un film. Tutta la gioia e l’emozione sono state messe da parte. Sono stata ferma 2/3 giorni e poi ho iniziato a viaggiare, perchè dovevo rispettare i contratti: avevo paura a viaggiare, c’era un terrore diffuso in giro. Salivo in aereo con mia madre ed eravamo solo noi due e l’equipaggio».

Com’è cambiato il concorso di Miss Italia in 10 anni secondo lei?
«Rispecchia sempre il costume del nostro Paese, è indubbio. Mi capita di vedere filmati di 20 anni fa e in effetti vedi come cambia la donna italiana. Trovo le ragazze più spigliate, hanno le idee più chiare. Io ero timidissima… ora arrivano già strutturate, con corsi di dizione alle spalle, i talenti sono più formati. Noi eravamo più acerbe».

Come si è evoluta la sua carriera?
«Miss Italia mi era capitata così… mi è andata bene, ma non è che puoi diventare una presentatrice o un’attrice in pochi mesi: devi prepararti. Da subito avevo avuto proposte per fare la valletta, ma io volevo fare cose più concrete. Essendo acerba, non me la sentivo. I miei mi hanno spinto a prendere il diploma, fare l’università, la scuola di recitazione e di dizione. Ho fatto un programma su Sky per due anni – Music & Movie  – poi qualche fiction, come Don Matteo. Ho finito l’università laureandomi in Scienze Politiche lasciando un po’ da parte lo spettacolo e adesso sono a “Cool Tour” a Rai 5: un’opportunità che ho colto al volo… un canale nato da un anno, secondo me è un bel programma che si distingue dal resto in circolazione».

Lei è campana, ma vive a Milano. Com’è il rapporto con la città?
«Stupendo. La prima volta che ho visto Milano ero in gita in terza liceo: me ne sono innamorata e ho detto: “questa è la mia città”. Ho vissuto a Roma fino ai 20 anni, per la scuola di recitazione. Io adoro Milano: offre tanto per i giovani, esco, sono attiva, la vivo in tutto e per tutto».

Fabienne Agliardi

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo