img_big
Sport

Poltronieri: «Suzuka, l’ultimo ostacolo per Alonso»

Calcolatrice alla mano, atteggiamento guardingo. Così Fernando Alonso si appresta ad affrontare l’ultimo scoglio verso il titolo mondiale, l’ultimo circuito, che almeno sulla carta, è favorevole alla Red Bull di Webber, primo in classifica a undici punti di distanza dal ferrarista. Lo spagnolo punta al minimo sindacale: salire sul podio senza troppi grattacapi. D’altronde, il Giappone, non è mai stata terra per Ferrari. Meglio accontentarsi dunque. Parola dell’esperto di motori Mario Poltronieri.Poltronieri, le prove libere dicono Red Bull, come da pronostico…«Sì, ma Alonso è molto determinato. È un pilota che non molla. Poi, dalla sua, non avrà un compagno di squadra rivale, come succede invece per Red Bull e McLaren che spesso rischiano infatti di fare a sportellate».Massa lascerà strada ad Alonso anche nel suo Brasile?«Beh, quello è ancora tutto da verificare. E poi c’è l’incognita del circuito coreano. I lavori sono indietro. Quasi sicuramente il pubblico non ci sarà. Potrebbe anche esserci la possibilità di non correre».Quindi, quello di domani, è un circuito più che mai decisivo…«Se Alonso riesce ad andare a podio in Giappone resterebbero gare più adatti alla Ferrari che alla Red Bull. Dovesse vincere, cosa che non va del tutto esclusa, la strada verso la conquista del mondiale sarebbe ancora più spianata».Che gara ci dobbiamo aspettare da parte dello spagnolo?«Dipenderà molto dalla posizione in cui si troverà sulla griglia di partenza. Anche se credo che un po’ correrà sulla difensiva per essere sicuro di salire sul podio al cento per cento».Intanto, che fine ha fatto Hamilton?«Nei momenti decisivi, così come accade anche a Vettel, comincia a sentire la pressione e sbaglia, come è accaduto nelle libere dove ha lasciato dopo otto giri».Il suo pronostico?«Dico Webber, Vettel e Alonso. Senza dimenticare Kubica, terzo nelle libere con la sua Renault, che potrebbe inserirsi là davanti e rappresentare un pericolo per la Ferrari di Alonso».pa.ca.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo