img_big
Cronaca

Liberata la “Savina Caylyn”, da dieci mesi in mano ai pirati. A bordo 5 italiani

E’ stata liberata alle 14 ora locale la “Savina Caylyn”, la nave della compagnia D’Amato che era stata sequestrata dai pirati somali l’8 febbraio di quest’anno vicino all’isola yemenita di Socotra. A bordo dell’imbarcazione ci sono cinque italiani. Secondo quanto riferito dal sito Somalia Report che cita fonti dei pirati, per la liberazione sarebbe stato pagato un riscatto di 11,5 milioni di dollari.

Il riscatto sarebbe stato pagato in due tranche: il primo pagamento, di 8,5 milioni di dollari, sarebbe stato effettuato all’alba di oggi, ora locale. In seguito sarebbero stati pagati altri 3 milioni.

 

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo