img_big
Cronaca

Immigrati gettati in mare per riti propiziatori: cinque arresti ad Agrigento

La squadra mobile di Agrigento ha arrestato 5 presunti responsabili di aver gettato in mare per riti propiziatori almeno 10 profughi durante una traversata tra la Libia e Lampedusa facendoli annegare. Per gli arrestati (due nigeriani e tre ghanesi), oltre ad altri 3 ancora ricercati, l’accusa è di omicidio plurimo doloso, pluriaggravato dai motivi abietti e futili. Il natante sbarcò sull’isola il 4 agosto con una persona morta a bordo.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo