Cronaca

Roma, in manette serial killer di anziani

Svolta nelle indagini sul presunto killer di anziani, soprannominato “angelo della morte di Roma”. Gli agenti della squadra mobile capitolina, guidati da Vittorio Rizzi, hanno infatti notificato un’ordinanza di custodia cautelare in carcere ad Angelo Stazzi, con l’accusa di aver ucciso 7 anziani, 5 uomini e due donne, dal gennaio all’ottobre 2009, nella casa di riposo Villa Alex, dove l’uomo lavorava come infermiere.

L’ordinanza di custodia cautelare è stata firmata dal gip di Tivoli Alfredo Bonagura, su richiesta del pm Gabriella Fazzi, sulla base delle indagini svolte dal team cold case della squadra mobile di Roma, specializzata nei delitti irrisolti, un’indagine nata dal caso dell’omicidio Dell’Unto.

L’ordinanza infatti è stata notificata all’infermiere 66enne nel carcere di Regina Coeli, dove l’uomo è recluso, dopo essere stato rinviato a giudizio, in attesa della sentenza della Corte di Assise di Roma, per l’omicidio di Maria Teresa dell’Unto.

Infermiera del policlinico Gemelli, ex collega di Stazzi, la dell’Unto era scomparsa nel 2001, un caso archiviato nel 2005, poi riaperto nel 2008 e risolto dalla squadra cold case capitolina nel 2009, che dopo otto anni ha ritrovato anche il corpo della donna, sepolto nel giardino di una vecchia abitazione di Stazzi a Montelibretti.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo