img_big
Cronaca

Primarie Usa, Cain scivola sulla Libia e il video fa il boom in rete

Dopo Rick Perry, un altro candidato si autoesclude dalla corsa alla Casa Bianca. Il repubblicano Herman Cain, padre della catena di pizzerie “Godfather’s Pizza” è incappato in una clamorosa gaffe in tv mostrando al pubblico in modo evidente di non sapere nulla della Libia e della linea della Casa Bianca nell’ambito di una guerra che ha attirato l’attenzione mondiale per almeno 6 mesi. Tutto è accaduto davanti alle telecamere del Journal Sentinel di Milwaukee: all’intervistatore che gli chiedeva un giudizio sull’azione di Obama in Libia, Cain in evidente difficoltà, ha risposto con una nuova domanda decisamente imbarazzante: ”Il Presidente Obama ha sostenuto le proteste, giusto?”. Quindi è stato in silenzio per alcuni lunghissimi secondi, quasi a prendere tempo. Per poi aggiungere: ”Ha chiesto la cacciata di Gheddafi? E’ che volevo essere sicuro che stiamo parlando della stessa cosa…”. Il video ha fatto il boom in rete e conferma quello che in tanti ormai pensano. E cioè che solo Mitt Romney abbia i numeri e la capacità per poter conquistare la nomination della Casa Bianca. Il resto del campo repubblicano sembra essere composto da dilettanti allo sbaraglio. Insomma, sembra avesse ragione Barack Obama a paragonare tempo fa la sfida tra i candidati della destra a un talent show, tipo ‘survivor’, la versione americana della nostra ‘Isola dei famosi’. E c’è chi ironizza sulla rete, ribattezzando i dibattiti tra candidati Gop, ”Republican Idol”, un neologismo che spiegare che tutti loro sembrano concorrenti di un altro famosissimo show, ‘American Idol”, una sorta di X Factor, in cui uno dopo l’altro si viene eliminati, spazzati via dal giudizio del pubblico. Così sembra essere già capitato a Rick Perry. E così potrebbe ora capitare a Herman Cain.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo