img_big
Sport

Moratti: «Balotelli lo riprenderei domattina»

Un Balotelli-bis non è da escludere a priori. All’Inter non è ancora arrivato il mo­mento di pensarci, sebbene una clausola nel contratto di cessione al City permetta ai nerazzurri di intervenire ove possibile. Il Manchester ha infatti l’obbligo di interpella­re la società di Corso Vittorio Emanuele per prima, nel caso di un’eventuale cessione che riguardi il campionato italia­no. «Fosse per me lo ripren­derei domattina – ha com­mentato ieri Massimo Morat­ti – Purtroppo quando l’ab­biamo ceduto erano accadute delle cose per cui era utile per lui fare quel tipo di esperien­za. Sicuramente c’è stata una maturazione, grazie a Manci­ni e a questa avventura in Inghilterra. Non siamo stati lungimiranti? Noi non lo sia­mo mai…», ha chiuso polemi­camente il presidente.
Al momento, sogni a parte, gli obiettivi sembrano altri e con­centrati in reparti diversi da quello più offensivo. Il presi­dente dell’Inter preferisce non sbilanciarsi, anche se non chiude la porta a nuovi interventi. «In Brasile stiamo vedendo se c’è qualcosa, ma ancora non c’è nulla di con­creto. Quanto alla possibilità di prendere qualcuno a cen­trocampo per far rifiatare i nostri credo siano valutazioni che spettano all’allenatore e non a me. Per ora bisogna cercare di sentirsi forti, bravi e umili, questo ci servirà per raggiungere una posizione più tranquilla in classifica e ripartire». Mentre ai giocatori andrà il compito di macinare punti in graduatoria, il diret­tore sportivo Piero Ausilio rimarrà in Sudamerica per scovare eventuali talenti a basso costo. Uno di questi, il difensore brasiliano Juan (classe ’91 dell’International di Porto Alegre) sembra il più vicino ad uno sbarco nel me­se di gennaio.

 

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo