img_big
Sport

La Juve va all’attacco: «Chiediamo i danni per 443 mln di euro»

La Juventus ha depositato ieri un ricorso al Tar del Lazio contro la Federcalcio e l’Inter chiedendo il risarcimento dei danni che avrebbe subito dal 2006 in poi per «mancanza di parità di trattamento». Lo ha annunciato nella tarda mattinata di ieri la stessa società di corso Galileo Ferraris con una nota che con­ferma l’intenzione del nuovo corso di andare fino in fondo alla questione Calciopoli.
LA NOTA
Il ricorso al Tar era già stato annunciato dai vertici societari tempo addietro e ieri, puntua­le, è arrivato quello che un po’ tutti, compresi i tifosi bianconeri, speravano e attendevano: «La Juventus Football Club S.p.a. ha deposita­to in data odierna presso il Tribunale Ammi­nistrativo Regionale del Lazio ricorso ai sensi dell’art. 30 del codice del processo ammini­strativo contro la Federazione Italiana Giuoco Calcio (Figc) e nei confronti della F.C. Interna­zionale s.p.a. chiedendo la condanna al risar­cimento del danno ingiusto subito dall’illegit ­timo esercizio dell’attività amministrativa e dal mancato esercizio di quella obbligatoria in relazione ai provvedimenti adottati dalla Figc nell’estate del 2006 e del 2011», si legge sul sito del club bianconero

 

Tutti i particolari su CronacaQui in edicola il 15 novembre

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo