img_big
Cronaca

“Ecco l’uomo che voleva sparare al vescovo”, la questura di Firenze diffonde due identikit

La questura di Firenze ha diffuso due identikit dell’uomo che, la sera del 4 novembre, ha sparato al segretario del vescovo di Firenze, don Paolo Brogi e ha poi puntato la pistola contro lo stesso capo della chiesa fiorentina, Giuseppe Betori. L’aggressione è avvenuta all’interno del cortile dell’arcivescovado, intorno alle ore 19,45. L’auto con il vescovo e il segretario era appena entrata dal portone automatico che dà su piazza dell’Olio a Firenze, a due passi dal Duomo. L’uomo, che indossava un cappellino, una volta entrato, ha chiesto di parlare con il vescovo, ma Don Paolo gli si è fatto incontro spiegando che non era il momento. E’ a quel punto che ha estratto un’arma (calibro 7,65) e l’ha centrato all’addome con un colpo di pistola. Insieme ai due identikit la polizia mette a disposizione un numero verde: 800501233. Gli investigatori chiedono di farsi avanti a chiunque abbia visto o sentito qualcosa che potrebbe risultare utile alle indagini.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo