img_big
Cronaca

Alluvione a Genova, allerta meteo in Piemonte: inviate foto e video del maltempo

Mentre a Genova si piangono i morti dell’alluvione, pioggia e neve continuano a imperversare sul Piemonte. L’asfalto reso scivoloso dalla seconda nevicata di stagione ha provocato un incidente sulla statale 21 “del Colle della Maddalena”, dove un mezzo pesante si è rovesciato e la strada è stata chiusa provvisoriamente in provincia di Cuneo tra il km 57,000 (Argentera) e il km 59,708 (Confine di Stato), in entrambe le direzioni di marcia.

L’Anas ha inoltre disposto il divieto della circolazione, in caso di nevicate, a tutti i mezzi pesanti sul tratto della SS24 “del Monginevro” dal km 89,400 (Cesana) al km 96,460 (Claviere-Confine di Stato).

Resta intanto a livelli critici il rischio alluvione in Piemonte, che si appresta a vivere le prossime ore con il fiato sospeso a causa delle forti precipitazioni attese per il fine settimana.

SE VI TROVATE NEI LUOGHI COLPITI DAL MALTEMPO, INVIATE FOTO E VIDEO A reporter@cronacaqui.it

Lo stato di allerta è iniziato ieri con “moderata criticità”, secondo l’Arpa Piemonte, ma in evoluzione verso una “elevata criticità” prevista per oggi, con fenomeni che dovrebbero attenuarsi solamente nel pomeriggio di domenica. L’allerta meteo riguarda tutto il territorio regionale, con il Canavese e il Biellese osservati speciali in vista dei 100 millimetri e oltre di precipitazioni previste che potrebbero dare luogo a frane ed esondazioni.

La ragione dell’allarme è la vasta perturbazione di origine atlantica posizionata sul Mediterraneo occidentale che determina un intenso flusso di correnti miti e umide da sud-sudovest sulla nostra regione con l’innesco di precipitazioni diffuse a partire dal pomeriggio di ieri. I fenomeni tenderanno ad intensificarsi nelle prime ore di oggi e perdureranno fino a domenica.

Le zone interessate dai fenomeni più intensi – si legge nel bollettino meteo dell’Arpa – saranno inizialmente quelle a ridosso degli Appennini e il basso alessandrino, dove dalla serata di venerdì si avranno anche piogge localmente molto forti. Anche il Verbano, l’alto Vercellese e il Biellese saranno colpiti da piogge molto forti a partire dal pomeriggio di oggi, con valori superiori ai 100 millimetri in 24 ore. A peggiorare la situazione saranno anche le temperature basse che impediranno il deposito di precipitazioni nevose in quota. Nevicate sono previste inizialmente intorno ai 2000 metri e si porteranno fino a 2300 metri nel corso del pomeriggio di oggi.

La giornata di sabato vedrà l’estensione dei fenomeni a tutta le regione, con valori più elevati ancora sul settore orientale che interesseranno l’Alessandrino, il basso Astigiano, Vercellese, Verbano e Biellese. Da domani pomeriggio il flusso meridionale tenderà a ruotare e le precipitazioni più intense interesseranno anche il Canavese, le valli di Lanzo, il Pinerolese. La quota delle nevicate sarà intorno ai 2400 metri per tutta la giornata di sabato.

Le precipitazioni nella giornata di domenica saranno ancora forti e diffuse al mattino sui settori nordoccidentali e occidentali della regione (dal Biellese al Cuneese) e moderate altrove. Una attenuazione dei fenomeni è attesa dal pomeriggio di domenica.
Per quanto riguarda la città, l’assessorato alla Viabilità ha predisposto un piano straordinario con Amiat e Smat. Alla prima è stata fornita una lista di una ventina di zone della città da tenere sotto controllo, badando in particolare al fatto che i tombini non vengano ostruiti dalle foglie degli alberi. Ai tecnici Amiat si affiancheranno quelli della Smat, con 10 autobotti attrezzate per gli spurghi pronte a intervenire oggi e altre 4 previste per domani e domenica.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo