img_big
Cronaca

Cnt: “Gheddafi ucciso durante la cattura”. Berlusconi: “Guerra finita”

Muammar Gheddafi è stato ucciso: la notizia è stata confermata ufficialmente dal Cnt, il governo transitorio libico. Il raìs è stato catturato a Sirte. Secondo alcune fonti sarebbe stato fermato durante una fuga dalla città da un elicottero della Nato oppure preso in un rifugio a Sirte.

Berlusconi: “Sic transit gloria mundi”
“Sic transit gloria mundi”. E’ il commento che Silvio Berlusconi avrebbe fatto sulla cattura di Gheddafi durante il gruppo del Pdl, secondo quanto riferito da alcuni presenti. Il premier avrebbe aggiunto: “Ora la guerra è finita”.

 In un primo momento s’era detto che fosse ferito ad entrambe le gambe. Con lui sarebbe stato catturato anche il figlio Muttasim Gheddafi e il potente capo dei servizi segreti dell’ex regime Abdallah Senoussi. “È stato catturato. È ferito a entrambe le gambe… è stato portato via da un’ambulanza” ha detto a Reuters per telefono il dirigente militare del Cnt. Muammar Gheddafi sarebbe stato catturato in una buca a Sirte e davanti ai combattenti del Cnt ha urlato: “Non sparate, non sparate!” riferiscono gli insorti. Al Arabiya riferisce anche che a Sirte sono stati arrestati anche il ministro dell’Istruzione dell’ex regime Ahmed Ibrahim e uno dei consiglieri di Mutassim Gheddafi, figlio del rais.

Cnt annuncia caduta di Sirte
Il Cnt ha anche annunciato la caduta di Sirte. Con la presa della città la guerra di liberazione si può considerare conclusa. Al Jazeera cita le parole del colonnello Yunus Al Abdali, capo delle operazioni militari in città “Sirte è stata liberata. Non ci sono più forze di Gheddafi in città. Stiamo dando la caccia ai suoi miliziani che tentano la fuga”. Tra le notizie clamorose della giornata, anche quella, confermata da fonti mediche che nel corso dell’attacco finale a Sirte è stato ucciso l’ex ministro della difesa del governo di Gheddafi.

La Russa: “Ora la missione è finita”
“Il comando del Cnt riferisce che Sirte è stata liberata, questo comporterebbe la fine delle ostilità dal punto di vista dell’avvio del governo provvisorio. E’ una grande notizia, non solo è finita la missione ma finisce la fase di transizione”. Lo ha detto il ministro della Difesa, Ignazio La Russa. “La norma che si sono dati prevede che dalla conquista di Sirte e dalla fine delle ostilità – ha aggiunto La Russa – passino non più di 30 giorni per la nascita del governo provvisorio, dunque non più del Comitato. Il governo provvisorio darà a sua volta spazio ad un governo democraticamente eletto”. “Si apre – ha concluso La Russa – semmai, ma dovrà decidere il Parlamento, la questione di come aiutare la crescita del nuovo governo libico”.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo