img_big
Cronaca

Il soldato israeliano Shalit è libero: torna a casa dopo cinque anni

Dopo 5 anni di prigionia nella mani di Hamas, il soldato israeliano Gilad Shalit, rapito il 25 giugno 2006, è finalmente libero. La soluzione è arrivata dopo che governo israeliano ha approvato a maggioranza (dopo il consenso raggiunto sotto la mediazione egiziana) l’accordo con Hamas per lo scambio di 1.027 detenuti palestinesi con il caporale.
Il caporale é stato trasferito da Gaza in territorio egiziano, all’altezza della città di Rafah. Lo riferisce una emittente di Hamas. In Israele per ora non c’é conferma.

Il caporale israeliano Ghilad Shalit si trova nel settore egiziano di Rafah, a ridosso della striscia di Gaza. Lo ha appreso la televisione commerciale israeliana, Canale 10, da una fonte militare israeliana. In precedenza la tv di Hamas aveva pure riferito che Shalit era stato già trasferito in territorio egiziano. Ma pochi minuti dopo un portavoce dei Comitati di resistenza popolare – un gruppo armato che agisce in sintonia con Hamas – aveva negato che Shalit avesse lasciato Gaza.

Genitori in viaggio
I genitori del caporale Ghilad Shalit, Noam e Aviva, hanno lasciato questa mattina la casa di famiglia di Mitzpe Hila, in alta Galilea, e sono saliti su un pulmino scortato dalla polizia che li sta accompagnando verso la base militare di Tel Nof, nel centro d’Israele. Qui, più tardi nella giornata, è previsto l’incontro con il figlio, che vi dovrà essere condotto una volta riconsegnato a Israele dopo oltre cinque anni di prigionia nella Striscia di Gaza controllata da Hamas.

Governo israeliano: “No comment”
“No comment”: questa la reazione di un portavoce dell’ufficio del primo ministro israeliano Benyamin Netanyahu alle notizie diffuse da una emittente di Hamas secondo cui Ghilad Shalit avrebbe lasciato la striscia di Gaza. “Non faremo commenti fintanto che Shalit non sarà arrivato in territorio israeliano” ha aggiunto il portavoce.

Alla Croce rossa i detenuti palestinesi
La Croce rossa internazionale ha preso in consegna i 477 detenuti palestinesi che Israele libera oggi in cambio del caporale Ghilad Shalit. Lo riferisce il sito web israeliano Ynet. I detenuti sono concentrati dalle prime ore dell’alba a Kerem Shalom, a ridosso della linea di demarcazione con Gaza, e nella base militare israeliana Ofer, a pochi chilometri da Ramallah (Cisgiordania). La loro liberazione appare imminente.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo