img_big
Cronaca

“Ho ucciso io Sarah”: la verità di Michele Misseri in un memoriale

Michele Misseri consegnerà un memoriale al giudice “con tutta la mia verità su come sono andate le cose dall’inizio alla fine”. Lo ha annunciato lui stesso durante un’intervista a Domenica Cinque. Misseri, accusato di aver soppresso il cadavere della nipote 15enne Sarah Scazzi, dopo aver confessato il delitto facendo ritrovare il cadavere, ha poi accusato del delitto la figlia secondogenita Sabrina, che è detenuta per questo insieme alla madre, Cosima Serrano. Da tempo però Misseri dichiara di essere lui l’unico autore dell’omicidio e della soppressione del corpo di Sarah
”Venerdì in Tribunale – ha detto ancora l’agricoltore di Avetrana nell’intervista – ho visto mia figlia e mia moglie cariche di odio nei miei confronti. Io non sono riuscito a parlare perché la notte ero stato male: qualcuno aveva buttato delle bottiglie e un cappio nel mio cancello come a volermi dire che mi dovevo ammazzare”.

 

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo