Cronaca

Madre e figlia uccise dal gas a Crema: non è stato suicidio. In manette il padre della bimba

Non sarebbe stato un suicidio compiuto da una madre depressa: le indagini avrebbero infatti dimostrato che si è trattato di un duplice omicidio di cui è accusato un noto medico di Crema ora in manette. Il 21 luglio scorso i corpi di una donna e della figlia di due anni erano stati trovati privi di vita a letto accanto ad alcune bombole di gas. Ora è stato arrestato l’ex compagno della donna e padre della piccola.

L’uomo aveva avuto una relazione con la donna, dalla quale era nata la bambina, che l’uomo aveva riconosciuto nonostante fosse già sposato e avesse un’altra famiglia.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo